Il Grande Schermo
Pulp Fiction: ecco cosa possiamo imparare dalla camicia bianca di Uma Thurman
Di Charlie Thomas
torna agli articoli

La camicia bianca non è di certo un capo di abbigliamento rivoluzionario. Il che è piuttosto divertente se pensiamo che ha avuto un ruolo centrale in uno dei film più rivoluzionari di tutti i tempi, Pulp Fiction di Quentin Tarantino. Tre personaggi principali ne indossano una. Jules Winnfield, interpretato da Samuel L. Jackson, porta un’elegante camicia bianca con colletto a linguetta, abbinata a una sottile cravatta nera. John Travolta, nei panni di Vincent Vega, indossa un look simile quando è con Jules, mentre opta per una cravatta di cuoio in stile western durante l’appuntamento con Mia Wallace, interpretata da Uma Thurman.

E poi ovviamente c’è lei, Wallace. La moglie del capo, un’entità intoccabile con un fascino e una bellezza magnetici, da vera femme fatale. Il suo outfit principale consiste in pantaloni cropped neri, slipper dorate di Chanel e una camicia bianca unica nel suo genere, creata appositamente per il suo personaggio. In perfetto stile Tarantino, più la si osserva da vicino e più se ne scoprono i dettagli. La costumista del film, Besty Heimann, l’ha disegnata ispirandosi a una classica camicia da uomo, ma accrescendone il sex appeal. Come in una camicia classica i polsini sono doppi e rifiniti con dei gemelli neri smaltati, ma sono anche svasati e creano una punta acuta che richiama il colletto oversize, che si apre attorno alle clavicole lasciando intravedere il top nero che Wallace indossa sotto la camicia.

A differenza di una camicia da uomo, quella indossata da Wallace è stata disegnata per essere indossata fuori dai pantaloni. Il taglio aderente sul busto e la leggera svasatura sui fianchi mettono in risalto il punto vita, creando una perfetta silhouette a clessidra. Così come i polsini, anche il fondo della camicia ha una forma appuntita, che richiama il taglio netto della frangia di Wallace e il suo spirito acuto. È un esempio perfetto di come l’attenzione ai dettagli, anche su un capo molto semplice, possa trasformare completamente un look, sia sul grande schermo che nella vita di tutti i giorni. Sulla carta si tratta di una semplice camicia bianca, poco interessante e probabilmente banale, ma sono il modo in cui questa camicia veste Wallace, il taglio geometrico e i dettagli discreti che la trasformano da mediocre a iconica. Immaginate se Mia Wallace si fosse seduta al Jack Rabbit Slim’s con una delle camicie di suo marito. Sarebbe sembrata troppo larga, trascurata e completamente fuori luogo.

È sicuramente il taglio femminile a renderla speciale, ma anche il modo in cui Uma Thurman la indossa. Sir Hardy Amies disse: “un uomo dovrebbe apparire come se avesse comprato i suoi vestiti con intelligenza, li avesse indossati con cura e poi si fosse dimenticato di loro”. Viene spesso dimenticato che Sir Amies era prima di tutto uno stilista femminile, oltre che maschile, e questa citazione, comunemente riferita agli uomini, è perfettamente applicabile anche alle donne. Inoltre è rappresentata in toto da Mia Wallace.

 

Sia che stia sorseggiando in modo sexy un frullato, sia che stia ballando un twist sulla pista, Mia Wallace è sempre sicura di sé e a suo agio. I suoi outfit non risultano mai fuori luogo e questo è qualcosa che tutti noi possiamo imparare. Dopotutto non si tratta di vestiti, ma di come li si indossa.

Articoli Correlati
Ultimo Podcast
tutti i podcast