La stoffa giusta
L’evoluzione silenziosa di Turnbull & Asser
Di Aleks Cvetkovic
torna agli articoli

È tempo di cambiamenti da Turnbull & Asser, cambiamenti cauti e precisi. Becky French è diventata Direttore Creativo di questo prestigioso brand inglese due anni fa, e oggi lavora a un ambizioso piano per rinnovare l’identità di uno dei camiciai più antichi e famosi di Jermyn Street, portandolo verso l’esplorazione di nuovi territori.

Un compito più facile a dirsi che a farsi. Turnbull & Asser ha una storia unica, un’identità forte e una clientela fedele e consolidata. French sta quindi procedendo con prudenza, attuando piccoli cambiamenti che stanno già iniziando a fare la differenza.

“Bisogna trovare un equilibrio tra il mantenere gli aspetti più tradizionali di quello che facciamo e lo stare al passo con i tempi, per rimanere un brand stimolante” racconta French, seduta all’estremità di un antico tavolo in legno di quercia nel retro del flagship store di Jermyn Street. “Molto di quello che stiamo realizzando oggi con la collezione si basa sulla rivisitazione del nostro ruolo, non più solo come camiciai, ma come punto di riferimento per un outfit completo. Ci assicuriamo che i nostri Clienti possano trovare da noi qualcosa di classico, ma che abbia anche una vestibilità, un aspetto e delle finiture senza eguali. Se realizziamo una blazer color navy con bottoni dorati, deve essere il miglior blazer – un capo senza tempo, immancabile in ogni guardaroba.”

Se conoscete Turnbull & Asser avrete certamente notato alcuni di questi cambiamenti nel corso delle ultime due stagioni. Oltre alla principale collezione di camicie formali, French ha lavorato per introdurre completi spezzati e capispalla, ma anche diverse capsule collection con camicie più fashion e contemporanee.

Lo scorso inverno, all’interno della “Weekend Collection”, sono state presentate una serie di camicie in denim di cotone e cashmere dall’aspetto rilassato, con richiami allo stile Western e una vestibilità morbida. A queste sono seguite una capsule di camicie in lino dai colori pastello e delicati colletti botton-down, e una di camicie in seta ispirate allo stile anni ‘70. Queste proposte più trendy ci aiutano a comprendere come il brand voglia rimanere al passo con i gusti attuali, proponendo capi che si adattano a occasioni d’uso diverse (potremmo quasi dire casual), e che sono inoltre splendidamente confezionati.

Il ritmo di questi cambiamenti aumenta con l’arrivo della nuova collezione per la Primavera/Estate 2020. Ispirati dall’ineguagliabile esperienza tessile di Turnbull & Asser, French e il suo team hanno ripercorso l’archivio di tessuti del brand e analizzato il lavoro di artisti come Anni Albers e Grayson Perry, noti per il loro lavoro nel settore. Il risultato è una collezione contemporanea, caratterizzata da una grande attenzione verso i materiali e una visione estremamente creativa.

“Saranno molte le novità di questa stagione, ma uno dei pezzi forti è sicuramente un tessuto jacquard per camiceria, che abbiamo realizzato ispirandoci a una sciarpa vintage,” racconta French. “Di solito utilizziamo jacquard in seta per la nostra collezione di accessori, ma questo è in puro cotone e non abbiamo mai realizzato una camicia in jacquard prima d’ora”. Per scoprire questo speciale tessuto dovrete attendere la fine della primavera: Turnbull & Asser l’ha utilizzato per creare una nuova Holiday Shirt a mezze maniche e con un sofisticato colletto button-down con bottoni nascosti, oltre che per una lussuosa vestaglia in jacquard.

Essere un produttore a 360 gradi permette a Turnbull & Asser di avere una grande flessibilità nello sviluppo del prodotto. Tutte le camicie del brand vengono realizzate nei laboratori di proprietà a Gloucester, che impiegano circa 100 artigiani, ai quali si aggiunge il laboratorio di cravatte a Sidcup, che vede la realizzazione artigianale di oltre 500 cravatte di seta in una settimana. Questo impegno produttivo favorisce a sua volta il rapporto tra Turnbull & Asser e molti dei suoi fornitori, tra cui Thomas Mason.

“La storia tra Turnbull & Asser e Thomas Mason dura ormai da moltissimo tempo. Visito l’archivio di Thomas Mason almeno una volta all’anno. Passiamo il tempo a sfogliare i libri storici, studiando cosa si presti meglio per un determinato momento o stagione, e prendendo ispirazione per i nostri stessi mood board. È così che ideiamo molti dei nostri tessuti per camiceria, realizzati in esclusiva per noi”.
— Becky French

Questi tessuti esclusivi sono una parte fondamentale del DNA di Turnbull & Asser. Da decenni il brand lavora con tessuti di altissima qualità e French ha fatto un ottimo lavoro investendo su questo. La collezione P/E 2020 trabocca di popeline magnifici, tessuti sostenibili in Lyocell, righe eleganti e quadri tono su tono. I capi, in particolare le Holiday Shirts in arrivo questa estate, valorizzano al meglio questi materiali straordinari e dimostrano come Turnbull & Asser stia pian piano portando l’estetica del suo design verso nuove direzioni.

“Turnbull & Asser è un iconico camiciaio inglese”, afferma French con tono sicuro. “Qualunque sia la vostra età, se volete una bella camicia sapete che potete venire da noi. Ciò che dobbiamo fare ora è creare una reputazione anche per gli altri capi classici che realizziamo, come i capispalla e le giacche pensate per essere indossate con le nostre camicie, e i caratteristici accessori in seta”.

Non c’è dubbio che French e il suo team raggiungeranno anche questo obiettivo. E noi non vediamo l’ora di scoprire cosa ci aspetta.

 

Acquista la nuova collezione di Turnbull & Asser su turnbullandasser.eu

Articoli Correlati
Ultimo Podcast
tutti i podcast